Hitachi Medical Systems: attenzione per voi e per le vostre esigenze sanitarie

Per offrirvi le informazioni più aggiornate sulle procedure radiologiche, abbiamo dato vita a una partnership esperta con la European Society of Radiology (ESR), un'organizzazione apolitica no-profit, dedicata alla promozione e al coordinamento delle attività scientifiche, filantropiche, intellettuali e professionali nel settore radiologico in tutta Europa. La missione dell'ESR è rispondere alle esigenze sanitarie del grande pubblico offrendo sostegno a scienza, insegnamento, ricerca e qualità del servizio, sempre nel settore radiologico.

Per informazioni sulle procedure radiologiche cliccate qui:
www.myESR.org

Non esitate a contattarci con richieste specifiche sui nostri prodotti o sul loro utilizzo.

Contatti:
Marketing Communication
marcom@hitachi-medical-systems.com
+41 (0) 41 748 63 33

FAQ clienti CT

La scansione CT in sé non è dolorosa. Tuttavia, talvolta è necessario iniettare un fluido di contrasto per aiutare a definire i vasi sanguigni, oppure per evidenziare la differenza tra tessuti normali e anomali in organi quali fegato, reni e milza. 

Sebbene il paziente rimanga da solo nella stanza durante la scansione, il tecnico può vedere, sentire e parlare con lui o lei in qualunque momento. 

Un esame CT di solito dura dai cinque ai dieci minuti. Al termine dell'esame al paziente può essere chiesto di attendere fino alla lettura delle immagini per stabilire se sia necessario acquisirne altre.

  • A differenza di altri metodi di imaging, la scansione CT consente una visualizzazione dettagliata di molti tipi di tessuto, inclusi polmoni, ossa, tessuti molli e vasi sanguigni.
  • La scansione CT è indolore, non invasiva e precisa.
  • Gli esami CT sono facili e semplici, ad esempio in caso di traumi, possono rivelare lesioni interne ed emorragie sufficientemente in fretta per consentire di salvare una vita.
  • La diagnosi espressa con il supporto della CT può eliminare la necessità di interventi chirurgici esplorativi invasivi e di biopsie chirurgiche.
  • La scansione CT può identificare strutture normali e anomale, caratteristica che la rende uno strumento utile per guidare la radioterapia, l'agobiopsia e altre procedure minimamente invasive.
  • Le immagini CT sono generate utilizzando una speciale tecnica a raggi X. Pertanto, prevedono l'utilizzo di un certo livello di radiazioni. Per una scansione CT di routine, il livello di radiazioni al paziente è circa quattro volte superiore alla normale dose di radiazioni da fonti naturali a cui è esposto il paziente (sole, terreno, cibo e acqua) nell'arco di un anno. Il livello di radiazioni può essere regolato in base alle dimensioni del corpo del paziente, in modo da utilizzare solo la quantità minima necessaria di radiazioni per ottenere un'immagine accurata.
  • Le donne devono sempre informare il medico o il tecnico radiologo se sussiste la possibilità che siano incinte.
  • Il rischio di grave reazione allergica al mezzo di contrasto contenente iodio è raro.

Gli scanner CT usano i raggi X per generare le immagini, quindi una persona portatrice di pacemaker può sottoporsi a una scansione CT senza alcuna difficoltà.

La scansione CT (tomografia computerizzata) utilizza uno speciale apparecchio a raggi X per ottenere dati d'immagine da diverse angolature attorno al corpo, quindi utilizza l'elaborazione computerizzata per mostrare una sezione trasversale e una visualizzazione 3D dei tessuti e degli organi del corpo. 

Il lettino d'esame avanza a una velocità costante attraverso il gantry dello scanner mentre il tubo radiogeno ruota attorno al paziente, tracciando una traiettoria a spirale sul corpo. La traiettoria a spirale raccoglie dati continui quindi non vi sono lacune tra le immagini. 

Gli scanner CT più moderni usano la tecnologia del rilevatore che consente di acquisire immagini in modo più rapido e con una qualità superiore, con una ridotta esposizione alle radiazioni. Gli attuali sistemi CT multislice consentono di effettuare scansioni più rapide o generano immagini di qualità superiore. Una scansione a spirale in genere si può ottenere durante un singolo trattenimento del respiro. Ciò consente di eseguire la scansione del torace o dell'addome in un tempo pari o inferiore a dieci secondi. Tale rapidità porta vantaggi a tutti, specialmente ai pazienti più anziani, pediatrici o gravemente malati, per i quali scansioni più lunghe potrebbero rivelarsi problematiche. I sistemi CT multislice, inoltre, fanno in modo che applicazioni come l'angiografia CT ottengano risultati migliori.

FAQ clienti MRT

L'imaging a risonanza magnetica (o MRI) utilizza onde ad alta frequenza e un campo magnetico per creare sezioni tridimensionali o immagini stratificate di organi o tessuti del corpo. Attualmente si tratta di una tecnica diagnostica ampiamente utilizzata in medicina. L'MRI è assolutamente indolore, sicura e non prevede l'esposizione del corpo ai raggi X.
Nella MRI le onde ad alta frequenza colpiscono il corpo del paziente che nel frattempo è collocato all'interno di un forte campo magnetico. Poiché il corpo umano è composto principalmente da acqua, queste onde radio vengono "riflesse". Ciò crea dei segnali che possono essere trasformati in un'immagine utilizzando un computer. 
Normalmente un esame MRI si compone di 2-6 parti, chiamate sequenze, che possono durare fino a 5 minuti. Ogni sequenza di registrazione crea un'immagine della sezione del vostro corpo su uno dei diversi piani possibili.

La MRI consente di acquisire visualizzazioni rapide e affidabili dell'interno del vostro corpo. Grazie alla MRI, i radiologi possono produrre immagini che rappresentano in modo accurato la colonna vertebrale, le articolazioni, i vasi sanguigni o gli organi interni, per potervi garantire una diagnosi affidabile. Viene effettuata senza l'uso di raggi X e quindi è un'alternativa eccellente alla Tomografia computerizzata (TC).

La MRI non prevede l'utilizzo delle radiazioni a raggi X. Le immagini vengono create tramite un campo magnetico forte e le onde radio. Di conseguenza, la MRI è un metodo di esame innocuo e sicuro. 

Esistono due tipi di dispositivi per MRI: i dispositivi convenzionali sono composti da un tubo chiuso in cui si inserisce il paziente per sottoporsi all'esame. Inoltre, vi sono dispositivi MRI aperti, che sono molto più a misura di paziente. Questi dispositivi sono aperti da entrambi i lati e consentono sia un maggiore spazio che un maggiore comfort. I dispositivi MRI aperti uniscono all'eccellente qualità d'immagine il migliore comfort per il paziente. 

Tramite il vostro codice postale potrete trovare una clinica con dispositivo MRI aperto vicino a voi per chiedere se potrete effettuare lì il vostro esame.

Non è necessaria alcuna preparazione, salvo se è stato richiesto dal vostro medico.
Sarete stesi sul lettino del dispositivo e riceverete delle cuffie che attutiranno il rumore durante l'esame. Udirete diversi suoni martellanti durante lo svolgimento dell'esame. Potrebbero risultare piuttosto fastidiosi, ma sono innocui.
Per assicurare un'alta qualità delle immagini dovete rimanere distesi durante l'intero esame. Inoltre, durante alcuni esami, vi verrà anche richiesto di trattenere il respiro per un breve tempo.  Potrebbe essere necessaria la somministrazione di un mezzo di contrasto che vi verrà iniettato in vena nel braccio. Per tutta la durata dell'esame rimarrete in contatto con il personale di assistenza.

L'esame, in genere, dura 15-20 minuti. Tuttavia, la durata può variare in base al tipo di esame. 

La MRI è un metodo di esame molto sicuro. Inoltre, ogni dispositivo per MRI viene regolarmente sottoposto a ispezione per garantire che sia sicuro e che la qualità d'immagine sia costante.
Poiché viene utilizzato un forte campo magnetico, dovete informare immediatamente il radiologo se indossate un dispositivo elettronico sul corpo (ad es., pacemaker, pompa per insulina ecc.), impianti metallici o corpi estranei (come le valvole cardiache). Inoltre, dovete informare il radiologo prima dell'esame anche se siete incinte o state allattando al seno.

Per ottenere immagini precise è fondamentale rimanere sdraiati e fermi per tutta la durata dell'esame. Gli esami MRI durano in genere 15-20 minuti e sono composti da un certo numero di sequenze di registrazione. Il personale di assistenza vi informerà se potrete muovervi tra una sequenza e l'altra. 

Soprattutto i pazienti in sovrappeso spesso avvertono una sensazione di chiusura all'interno dei dispositivi MRI convenzionali, il "tubo". Per fortuna, esistono alternative al giorno d'oggi, ovvero il dispositivo MRI aperto, che offre spazio e comfort. Questi dispositivi sono aperti sui lati e dispongono di un lettino ampio e comodo, diventando così adatti anche per i pazienti in sovrappeso.
Tramite il vostro codice postale potrete trovare una clinica con dispositivo MRI aperto vicino a voi per chiedere se potrete effettuare lì il vostro esame.

Esistono due tipi di dispositivi per MRI: i dispositivi convenzionali sono composti da un tubo chiuso in cui si inserisce il paziente per sottoporsi all'esame. Inoltre, vi sono dispositivi MRI aperti, che sono molto più a misura di paziente. Questi dispositivi sono aperti da entrambi i lati e offrono maggiore spazio e maggiore comfort. I dispositivi MRI aperti uniscono all'eccellente qualità d'immagine il migliore comfort per il paziente. 

Tramite il vostro codice postale potrete trovare una clinica con dispositivo MRI aperto vicino a voi per chiedere se potrete effettuare lì il vostro esame.

Durante l'esame i campi magnetici vengono attivati e disattivati in rapida successione. Ciò provoca vibrazioni che sono la causa dei caratteristici rumori martellanti. Questi rumori sono normali e sono sempre presenti durante gli esami. 

Vi verranno forniti tappi per le orecchie o cuffie da usare per proteggervi. 

Verrete monitorati dal personale di assistenza durante l'esame e potete sempre contattarli tramite il microfono e gli altoparlanti. Inoltre, è presente un pulsante di allarme che vi basterà premere in caso di malessere. Se scegliete un dispositivo MRI aperto qualcuno potrà stare con voi durante la registrazione. Questo aspetto è particolarmente positivo per i bambini e i loro genitori, poiché il genitore può stare loro vicino per dare una sensazione di sicurezza.

Nel caso di MRI chiusa spesso è necessario sedare il bambino in modo che rimanga fermo.
Fortunatamente, sono disponibili anche dispositivi MRI aperti che consentono al genitore di rimanere vicino al figlio durante l'esame e di tenergli la mano, ad esempio. Di solito questo è sufficiente per calmare il bambino, quindi la sedazione non è più necessaria. 
Tramite il vostro codice postale potrete trovare una clinica con dispositivo MRI aperto vicino a voi per chiedere se potrete effettuare lì l'esame di vostro figlio.

Un radiologo valuterà le vostre immagini e formulerà una diagnosi. Vi preghiamo di chiedere presso la struttura quando riceverete i risultati. In genere è strettamente connesso al tipo di esame. Talvolta il medico che effettua l'esame può avere bisogno di inviare le immagini e i risultati al medico referente. Il vostro medico curante discuterà quindi con voi i risultati in modo approfondito.

Dovete informare il vostro radiologo di qualunque allergia o intolleranza ai farmaci prima dell'esame perché potreste avere bisogno del mezzo di contrasto. È raro che il mezzo di contrasto usato nella MRI provochi una reazione allergica. Vi preghiamo di parlarne con il vostro medico. 

Dipende dalla compagnia di assicurazione e dalla struttura in cui volete sottoporvi all'esame. Tramite il vostro codice postale potrete trovare una clinica con dispositivo MRI aperto vicino a voi per chiedere se l'esame è coperto da assicurazione.